Quanto è importante essere primi su Google?

Non servono certo ricerche e studi di mercato per comprendere l’importanza di un buon posizionamento su Google. È inevitabile che in una fase di ricerca la scelta di un utente ricada necessariamente su quel ventaglio di opzioni che godono di una maggiore visibilità.

Ma in che modo ed a che livello le variazioni all’interno di una classifica (SERP) possono essere rilevanti e tali da costituire un risultato di business? Insomma, quanto è importante essere primi su Google?

Ce lo svela un interessante studio realizzato da Optify che ha raccolto i dati delle visite derivanti dal posizionamento organico su 250 siti web, rivolti sia al mercato B2B che B2C.

Cosa emerge? Con un CTR (percentuale di click) medio del 37% la prima posizione su Google è un fattore determinante per chi decide di promuovere il proprio business online.

Cosa significa? Che comparire al primo posto sui motori di ricerca aumenta notevolmente il traffico sul proprio sito. Se consideriamo che le prime 3 posizioni hanno un CTR del 60%, secondo le stime dello studio raddoppiare il proprio investimento di web marketing per passare dalla seconda alla prima posizione sui motori di ricerca potrebbe addirittura triplicare il traffico verso il proprio sito per quella specifica keyword.

Interessante il dato sull’influenza dei volumi di ricerca sul CTR (ovvero su come i navigatori interagiscono con le pagine di ricerca in base alla keyword ed al posizionamento in classifica del sito web). Esiste una differenza sostanziale tra head keyword (solitamente keyword con alti volumi di ricerca. Ad esempio: hotel) e long tail keywords (keyword di nicchia e con bassi volumi di ricerca. Ad esempio: hotel romantici a Roma).

In parole povere lo studio ci dice che se vogliamo posizionare il sito per una specifica head keyword vedremo dei risultati rilevanti solo se riusciamo a raggiungere le prime posizioni ed un buon posizionamento sui motori di ricerca. Ovvero: se non sei al top è inutile esserci.

Se invece stiamo ottimizzando un sito per una long tail keyword si potrà beneficiare di un buon CTR anche comparendo nella prima pagina Google.

Le SERP ed i modi con cui Google e motori di ricerca valutano la qualità ed il posizionamento di un sito web variano in continuazione.

È necessario impegno costante, aggiornamento, misurazione dei risultati SEO, lungimiranza, strategia. Un unico obiettivo: posizionarsi in alto per ottenere maggior traffico dai motori di ricerca. Buon lavoro!

Potete trovare lo studio completo su Changing Face of SERPs.

Costruiamo qualcosa di grande insieme