Social Media Consumer

Arriva una conferma direttamente da uno studio della Nielsen riguardo a come è presa in considerazione la rete nella fase di spinta al consumo.
Nielsen ha riunito un bel terzetto di esperti per analizzare qual è il comportamento di acquisto del consumatore tipo quando si appresta a comprare l’oggetto che gli serve.
Si tratta di Yael Taqqu, direttore alla McKinsey & Co, agenzia leader nelle consulenze strategiche, Frank Eliason, Senior Director alla Comcast, azienda leader nel commercio digitale, e naturalmente a giocare in casa c’era Pete Blackshawn, vice presidente esecutivo del settore Servizi Strategici Digitali della Nielsen.

Questa tavola rotonda, che ha avuto luogo nella programmazione della Conferenza Consumer 360, ha fatto emergere dei dati molto interessanti. Nella decisione di acquisto, ormai, ha un ruolo sempre più importante il giudizio globale degli altri consumatori.
L’idea tradizionale di un marketing verticale non ha più una presa produttiva sui consumatori che appaiono sempre più attirati dai giudizi e dalle critiche dei propri pari più che dalle aziende produttrici o dagli esperti di settore.
Una consapevolezza di prodotto condivisa all’interno di una società che sempre più fonda le sue basi sulla condivisione dei saperi e delle esperienze presentate su Internet, piazza nella quale condividere al meglio i punti di vista comuni.

I fatti sono sotto gli occhi di tutti:
•    Più del 40% dei consumatori va su internet a leggere i giudizi degli altri utenti prima di apprestarsi ad acquistare beni, soprattutto quelli di natura elettronica.
•    La maggior parte di loro, il 60% si affida ai commenti che legge sui social network.
•    Un quarto degli utilizzatori dei social network si aspetta che le aziende leggano e rispondano ai commenti scritti online.

Appare chiaro come la cassa di risonanza per le informazioni sui prodotti, e non solo, sia sempre di più la rete o il famigerato web 2.0 con i suoi social network, i blog, le videoguide e tutto ciò che rende internet un mezzo interattivo.
Sulla base di questi dati è ovvio come per una azienda moderna sia molto importante fornire ai propri utenti degli strumenti con i quali farli sentire partecipi della propria esperienza d’acquisto e in più ascoltati e coccolati.
Una strategia di Social Media Marketing, un blog aziendale aperto ai commenti dei consumatori, una community di condivisione del sapere.
Tutti questi strumenti, secondo i tre esperti, non fanno altro che aumentare la partecipazione alla vita dell’azienda e, naturalmente, all’accrescimento del business.
Guardare al futuro significa proprio questo e Gigasweb web agency questo futuro lo conosce bene.

Costruiamo qualcosa di grande insieme